Un caloroso benvenuto a due nuovi Soci!

Diptic

 

E due nuovi soci si sono iscritti durante il precedente incontro! Che dire? Le voci, le idee, le opinioni e le opportunità di crescita e di aiuto agli altri si stanno moltiplicando! Ci attende un periodo fantastico e ricco di opportunità per tutti.
Gaia Tamburello e Paolo Giberti hanno deciso di condividere con noi il percorso che li ha portati da “semplici curiosi” a “ospiti frequenti” a… soci di Milan-Easy!

Gaia Tamburello
Cosa ti ha motivato a venire per la prima volta al Milan-Easy Toastmasters Club?
Quante volte hai partecipato come ospite, prima di iscriverti? Cosa ti ha incuriosita?
Che cosa ti ha spinto, infine, ad iscriverti al club?
Le motivazioni che mi hanno spinto a diventare socia del club sono tante e, paradossalmente, tra le prime non vi è quella di migliorare le mie capacità di esprimermi davanti ad un pubblico. Partecipare ad un meeting come ospite per me ha comportato: relax e risate post-lavoro, nuovi concetti su cui riflettere, sforzi per essere compresa quando mi “esprimo in inglese”, persone nuove da scoprire. Perché non continuare a vivere tutto ciò e, già che ci sono, migliorare le mie performance comunicative?

Quali erano i tuoi timori iniziali e come li hai affrontati?
Ho partecipato come ospite per cinque volte, ed ogni volta (sin dalla prima) venivo accolta come se fossi stata una cara amica da tempo conosciuta: una bellissima sensazione! Nonostante la partecipazione in veste di ospite, ho voluto mettermi in gioco e per questo non mi sono tirata indietro nel momento in cui venni chiamata per un “table topic”. In questa maniera oltre a capire in che modo avrebbe reagito il mio corpo a tale prova (“Il mio viso sarebbe diventato paonazzo?”; “Avrei iniziato a balbettare?”; “Le mie mani avrebbero sudato?”;…) ebbi la conferma che non si tratta di un gruppo giudicante (e anzi Gaia ha vinto quella volta come Best Table Topics, NDR).

Paolo Giberti

Cosa ti ha motivato a venire per la prima volta al Milan-Easy Toastmasters Club?
Ho conosciuto Barbara Olivieri che mi ha raccontato con entusiasmo e passione del Club invitandomi ad una serata, contemporaneamente stavo leggendo un libro di un noto formatore che invitava a parteciparvi per sviluppare conoscenze interessanti di persone positive e piene di energia! Prima di allora non sapevo esistesse Toastmaster, ho così fatto uno + uno ed ho partecipato la prima volta qualche mese fa.

Quante volte hai partecipato come ospite, prima di iscriverti? Cosa ti ha incuriosito?
Credo di aver partecipato quattro volte come ospite, ogni volta mi stupiva come un’agenda fitta di cosa da fare in due ore veniva puntualmente rispettata, il sorriso delle persone partecipanti, il divertimento, la positività che ho puntualmente riscontrato, le emozioni vissute per gli speech presentati e la voglia di mettersi in gioco, oltre alla disponibilità da parte di tutti i membri di accogliere gli ospiti o i neofiti meno esperti.

Che cosa ti ha spinto, infine, ad iscriverti al club?
Riscontrando ogni volta le piacevoli sensazioni che ho appena raccontato qui sopra, insieme alla mia voglia di mettermi in gioco, di crescere e migliorare mi hanno spinto a compiere il grande passo!

Quali erano i tuoi timori iniziali e come li hai affrontati?
Sinceramente non ho mai avuto timori, ho solo avuto la necessità di partecipare più volte per riscontrare che non fosse un caso il mio coinvolgimento emotivo, ma soprattutto per capire i meccanismi e i ritmi incessanti che sono alla base dei meeting Toastmaster, sinceramente alcune cose non le ho ancora capite, ma con il tempo sono sicuro che avrò modo di mettere a punto il tutto, ad esempio tutte le figure e i ruoli che vengono nominati non li ho ancora ben chiari, ma questi sono aspetti secondari!

Un caloroso benvenuto da parte del Milan-Easy Toastmasters Club a Gaia e a Paolo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>