26 giugno 2012 – Istantanee

a cura di Rita Ferrieri, Gaia Fiertler e Paola Spreafico

Dagli ospiti

Andrea: «Interessante il sistema delle valutazioni!»

Lavoro nel campo della Programmazione neuro-linguistica (PNL) e sono curioso di vedere come andrà questa serata  A fine serata… Anch’io vi ringrazio molto per questa esperienza, di cui ho trovato molto interessante il sistema delle valutazioni. L’unica cosa che suggerirei in più è la valutazione del body language, ma per il resto tutto bellissimo! (Per certi progetti valutiamo anche il body language – ndr)

Paola: . «Il mio obiettivo sarà quello di non arrossire più!»

Lavoro in banca, ma da sempre sono interessata al settore della comunicazione.Invitata dalla mia amica Gaia, sono curiosa, ho voglia di conoscervi! A fine serata… È stata un’esperienza molto bella. Siete tutti simpatici! Un mio appunto, qui l’America la sento molto, sarà per via dello stile del vostro club… Mi sono divertita, mi è piaciuto. Il mio obiettivo sarà quello di non arrossire sempre mentre parlo!

Antonio: «Che bello vincere l’imbarazzo!»  

Sono amministratore in un’azienda di informatica e sono venuto per capire meglio come funziona  il vostro club. A fine serata… È stata un’esperienza molto bella. Crescere e far passare l’imbarazzo di quando si parla in pubblico dà soddisfazione. Piacerebbe anche a me intraprendere questo percorso di crescita.

Massimo: «Serata accattivante…»

Sono un consulente nel settore dell’estetica, invitato da un mio collega e sono qui per curiosità. A fine serata… Vi ringrazio perché ci avete permesso di vivere questa esperienza molto “accattivante”, complimenti!

Paolo: «Complimenti!»

Lavoro con Massimo occupandomi di consulenza e formazione per centri estetici. La serata mi è piaciuta molto, bella e interessante, complimenti davvero!

Federica: «Se dovessi tornare…»

Sto lavorando in Calabria presso l’impresa edile di famiglia, ma vorrei trasferirmi a Milano.
Sono stata invitata da Elena e, grazie ai suoi racconti, sono molto curiosa, ho proprio voglia di sentirvi! A fine serata… Bellissima esperienza, per me utilissima. Se tornerò a Milano a lavorare, sarò senz’altro dei vostri.

Istantanee dalla serata del 19 giugno al Roxy Hotel

Laura
Mi aspettavo un po’ più di spontaneità, invece ho trovato tutto il meeting molto programmato, e in particolare nei discorsi si è forse un po’ persa naturalezza e spontaneità. Le persone che hanno parlato mi sono sembrate molto impostate e teatrali, e sinceramente non mi è piaciuta questa teatralità… Invece mi è piaciuta molto l’improvvisazione del momento dedicato al Tabletopics, che è stato spontaneo e divertente, davvero piacevole. Alla fine non avevo capito che ci si dovesse programmare per fare un discorso. La mia riflessione: è positivo preparare un discorso e che ci sia una struttura sotto, ma vi lancio una provocazione…  alla fine funziona?!

One thought on “26 giugno 2012 – Istantanee

  1. Nel tabletopics abbiamo partecipato persone che si divertono di più a scherzare ed essere spontanee che preparare i discorsi (quello lo vinsi proprio io), ma vedi Laura, la difficoltà sta proprio nel presentare un discorso al pubblico e molte persone devono farlo per lavoro, quindi il Toastmaster diventa una palestra per allenarsi a parlare anche su argomenti un po’ ostici… Io mi trovo bene ad inventare di sana pianta un discorso, ma devo invece cimentarmi in ciò che non so fare… “strutturare in modo sistematico una presentazione”. Per quanto riguarda la teatralità mi trovi d’accordo… ma quella è una caratteristica indivuduale oppure data dal tipo di discorso o semplicemente dal tipo di progetto che si sta proponendo… Io ti invito a ritornare ancora per constatare se è stata solo l’impressione della prima volta o se è qualcosa che si ripete e che magari puoi non condividere…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>