13 marzo 2012 – Istantanee

a cura di Rita Ferrieri e Gaia Fiertler

 Dagli ospiti

 Simona: «Qui ci si mette in gioco per superare la paura!»
Trovo il Toastmasters molto interessante e molto divertente, soprattutto i “contatori” del tempo che ho scoperto alla fine. Bella l’improvvisazione che lascia il campo libero alle singole espressioni e mi piace che ci si metta in gioco per vincere la paura e che, quindi, ci si debba “sforzare un po’”.

Silvia: «Siete un gruppo molto affiatato»

Mi sono divertita anche oggi. Ribadisco la “leggerezza” della serata, che porta tanto ossigeno al cervello dopo una giornata di lavoro e offre diversi spunti interessanti. Si vede che siete un gruppo affiatato e lo trasmettete anche agli ospiti.

Cristina: «Mi piace il lato umano che emerge dai discorsi»

Mi sono divertita anche questa volta. Mi piace cogliere il lato umano dei discorsi, i tipi di persone che ci sono dietro e le diverse sensibilità. Stasera sono stati fatti discorsi di grande valore, dal credere in se stessi all’assertività.

Antonella: «Serate sempre istruttive»
Io vengo volentieri, ogni volta si rivela una serata interessante, due ore di tempo spese bene per la compagnia e per la serata che è istruttiva. Penso però che impegni molto tempo l’organizzazione.

Dai soci degli altri club

Jodine: «Siete un bel gruppo!»
(tra i fondatori del Toastmasters di Milano)

Ero in Italia e ho pensato di passare al Toastmasters. È interessante ritrovare tre facce note e tante altre sconosciute, vuol dire che ciò in cui abbiamo creduto continua a prosperare! All’inizio mi sembrava tutto molto serio, ma poi ho notato che siete un bel gruppo. Sono contenta di aver dato vita a questo gruppo!

Francesco: «Il Toastmasters è un gran biglietto da visita» (tra i fondatori del Tm di Milano e membro dell’Xplorers Toastmasters Club Milano)

Tutto è nato nell’ambito della Camera di Commercio di Milano, che mandò una lettera di invito agli iscritti. La grande difficoltà all’inizio fu quella di far capire alle persone che cosa si andasse a fare a queste serate. Le attività del Toastmasters hanno la caratteristica della socialità, ci aiutano ad avere coraggio, a diventare team leader, a essere assertivi. È un biglietto da visita che ci dà la possibilità di essere conosciuti nel mondo: una volta riuscii a concludere un contratto all’estero con un cliente, dopo un’ora che parlavo, perché vidi un libro del Toastmasters sulla sua scrivania: c’era qualcosa che ci accomunava e l’esito della vendita fu sorprendente!

4 thoughts on “13 marzo 2012 – Istantanee

  1. Come avevo avuto modo di “esternare” a caldo, subito dopo la serata, ho avuto l’ulteriore conferma della eccellenza dei discorsi. Si è riso, ci si è emozionati e si sono imparate tante cose nuove.
    Serata particolarmente intensa grazie anche al numero superiore di speaker presenti (rispetto allo standard).
    Bello! Mi è piaciuto anche questa volta.
    E la prossima faccio un piccolo passettino avanti, calandomi un po’ di più nella fattività.
    Grazie e a presto! :-)

  2. E’ stata davvero un’esperienza molto piacevole fare le interviste e notare come dall’esterno veniamo percepiti… Io che milito da fine giugno e sono iscritta da settembre dico solo che ad ogni incontro partecipo con molto entusiasmo… mi piace incontrare gli altri soci che ormai sono diventati volti molto familiari e vedere gli ospiti che si divertono a stare in mezzo a noi e mano a mano non restano soltanto ospiti, ma si iscrivono pure! così la famiglia si allarga :-)

  3. …ma cosa mi sono persa?!!!
    Che seratona, piena di ospiti interessanti :)
    Complimenti a tutti e un grazie speciale a Rita che mi ha egregiamente sostituito raccogliendo le ottime interviste riportate.
    Grazie Rita!

    Un abbraccio e buona giornata a Tutti.
    Paola

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>