14 febbraio 2012 -Istantanee

a cura di Gaia Fiertler e Paola Spreafico

Dagli ospiti

Roberta: «Ero molto incuriosita e sono rimasta soddisfatta»

Sono molto soddisfatta della serata. Ero molto incuriosita, non sapevo quello a cui sarei andata incontro…
La serata è stata molto varia e ricca a livello di emozioni, e i quattro speech sono stati ben calibrati e interessanti. Ho notato un buon livello culturale di tutti i presenti.
Marco: «È vero, c’è una bella energia dentro il club!»

In pratica sono venuto perché costretto da Roberta, ma ne è valsa davvero la pena! Ho trovato la serata molto stimolante. Nella vita mi occupo di formazione, quindi mi è piaciuto sentire speech e valutatori e pensare a come mi sarei potuto comportare io nella loro stessa situazione.
Mi avevano parlato della bella energia all’interno del club, ed è vero, è proprio così.
Molto interessante, grazie.

Andrea (è uno dei runner che vengono a correre con noi in preparazione alla Stramilano): «Ottima accoglienza, bravi gli speaker e i valutatori»


Era la prima volta che partecipavo a una riunione, ho trovato una ottima accoglienza e un bellissimo aperitivo, semplice e carino. Ero molto curioso di vedere cosa mi sarebbe aspettato. Il fatto di trovarmi sulla “tavolata principale” mi metteva un po’ di ansia, ma non dovevo essere un ospite?  Pensavo di stare nascosto in un angolino, di seguire l’incontro in disparte e invece ho capito che non sarebbe stato così! Gli speech mi sono piaciuti, alcuni di più altri di meno. In particolare mi è piaciuto quello di Sara su Carlotta, la nonna peperina. È stata coinvolgente, perché mentre parlava mi immaginavo le varie scenette e si sentiva che le veniva dal cuore. Sul discorso in inglese ho capito veramente poco, qualcosa percepivo, ma più grazie all’intuito che alle mie conoscenze inglesi. Mi è piaciuta molto la seconda parte del Toastmasters. Ho trovato originale l’idea di Davide per il Table Topics (l’improvvisazione) con la comunicazione a coppie partendo da una frase. Forse lì mi sarebbe piaciuto intervenire. Ho detto forse! Bravi gli evaluator, in particolare Laura, chiara e semplice nelle sua valutazione (Laura Tavola ha vinto come miglior evaluetor il 14 febbraio – ndr).

Dai soci

Sara C. (che ha tenuto il suo sesto discorso, obiettivo Vocal Variety): «Ogni volta esco dalla riunione arricchita»

Anche questa di martedì è stata una serata divertente e vivace! Ogni volta che lascio i soci e gli ospiti mi sento arricchita. Uno degli aspetti che mi piace di più è il dialogo e lo sforzo che i partecipanti impiegano nel darti i feedback, cioè i riscontri e le valutazioni sul tuo speech. Dopo la riunione, al momento della consegna delle schede, ciascuno aggiunge consigli e suggerimenti in più. E così cresci insieme, giorno dopo giorno. Spesso infatti le valutazioni non riguardano solo lo speech che hai tenuto quella sera, ma sono costruite su misura sulle tue performance precedenti, quindi c’è la visione d’insieme sulla crescita che stai facendo. Ecco, anche questa solidarietà che si sviluppa è magica: un’esperienza che va al di là del tradizionale corso di public speaking perché costruita sulle persone e sulle relazioni. Grazie Tm, grazie soci e ospiti!!!

Giuseppe V. (è uno dei soci che hanno invitato la propria moglie, Antonella, al TM martedì 14 febbraio in occasione di San Valentino e che ha partecipato al Table Topics, la sessione di improvvisazione, in coppia con Martina): «Nell’improvvisazione ho raccontato una storia in parte vera!»

L’episodio della camicia che mi faccio stirare dalla vicina o dal vicino gay e che mi fa arrivare tardi al primo appuntamento (era la scenetta della sessione di improvvisazione) è in parte vero. Al primo appuntamento con Antonella, mia moglie, mi accorsi all’ultimo che la mia camicia preferita, quella nera che mi snellisce, era da lavare, così la lavai in fretta e furia e l’appesi alla sua gruccia contando sul peso dell’acqua per “stirarla” naturalmente. Perché io non so stirare e non c’era nessun vicino disponibile nella realtà! Poi iniziai ad asciugarla dal basso con il phone contando sull’asciugatura naturale dall’alto (sono un ingegnere!). Quindi la indossai e la camuffai sotto la giacca fino all’ingresso in discoteca, contando a quel punto sul buio! Be’ ha portato bene quel buffo contrattempo, visto che oggi Antonella è mia moglie! (grazie Giuseppe, allora, per aver condiviso con noi a San Valentino, nel clima giocoso del TM, la tua bellissima, esilarante e in parte vera esperienza! – ndr).

 

 

 

 

4 thoughts on “14 febbraio 2012 -Istantanee

  1. Cecilia ha ragione!
    Aperitivo a tema con il San Valentino, i cioccolatini a forma di cuore i bacetti.
    Nel complesso tutto molto bello, complimenti a tutto il gruppo e in particolare agli organizzatori della serata.

    • Grazie Andrea! Ad averne di supporter come te, precisiamo che tu sei un maratoneta, farai la maratona di Milano ad aprile, ma supporti il nostro gruppetto alle prime armi per i 10 km della Stramilano di fine marzo. Il che ti fa onore e ci onora!

  2. Pingback: Risorse | Milan-Easy Toastmasters Club

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>