Paura ed eccitazione

Quando mi sono iscritto a Toastmasters avevo ben in chiaro i miei obiettivi: vincere la paura ed imparare a parlare bene in pubblico.
Come tanti ci hanno ripetuto,  se facciamo un sondaggio scopriamo che la paura di parlare in pubblico è addirittura più diffusa della paura di morire. Non è incredibile? Eppure è vero.
Io confesso che quando sono arrivato al club non avevo paura di parlare in pubblico, avevo terrore!
Quando mi sono presentato come ospite la prima volta, quando mi sono seduto le mie gambe tremavano. Proprio per affrontare questa irrazionale paura mi sono iscritto e chi mi ha visto tenere i miei primi discorsi sicuramente lo ricorda.
Oggi la paura non è ancora stata vinta, ma almeno è sotto controllo.  Quella sensazione sovente ci fa credere che abbiamo dimenticato tutto, che non riusciremo a dire quanto preparato.  Ci mette dubbi, ci fa tremare la voce. Inutile dire a se stessi che si è tra amici, che tutti desiderano il nostro pieno successo. La paura è lì, come un animale predatore pronto a saltare sulla preda che si avvicina ignara.
Bene, ora però per quanto mi riguarda la paura è sotto controllo: quando devo iniziare lo speech è lì con me ed un attimo prima che il Toastmasteer of the day chiami il mio nome è massima, ma poi riprendo il controllo e vado avanti.
Dopo un anno ho quindi deciso di essere io il Toastmaster of the day e l’esperienza è stata esaltante: nonostante qualche errore, qualche dimenticanza, essere il TMotD è stato eccitante e per la prima ed unica volta mi sono trovato di fronte alla platea senza alcuna paura.
Paura ed eccitazione, due sentimenti, due sensazioni contrapposte. La prima pian piano ha lasciato il posto alla seconda. Un’emozione “negativa”, limitante è stata rimpiazzata da una costruttiva: se prima avevo voglia di salire sul palco per vincere la paura ed imparare, adesso si è aggiunta la voglia di provare ancora quell’eccitazione.
Posso capire ora cosa provano gli sportivi, gli artisti, i grandi oratori abituati a bagni di folla. Posso appena immaginare le rockstar davanti a migliaia di persone: quell’eccitazione trasforma, nutre ed arricchisce, è il motore per dare il massimo.
Esprimo tutta la mia gratitudine al creatore del club, a chi mi ha informato della sua esistenza ed a tutti i colleghi che condividono con me questa esperienza, questa “esaltante” esperienza.

Angelo Mascaro
Club member – Treasurer

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>